Stampa

Lambrusco Salamino

Lambrusco Salamino

Il Lambrusco Salamino è un vitigno a bacca rossa della famiglia dei Lambruschi emiliani, diffuso in questa regione essenzialmente nel Modenese. Il vitigno si presenta con grappoli di piccole dimensioni a forma cilindrica, spesso alati e sottili, a densità compatta. 

Le bacche non sono mai della stessa dimensione anche sui singoli grappoli, hanno forma sferica e abbondante pruina sulle bucce blu tendenti a sfumature nere, spesse e coriacee. Il vitigno è vigoroso, molto produttivo con rese alte e regolari. Matura verso i primi dieci giorni di ottobre, e viene allevato con potature decise e verdi per limitarne le rese troppo abbondanti specialmente nel numero di grappoli per trancio. Il suo terreno preferito è quello della provincia di Modena, in particolare del comune di Carpigiano, dove viene coltivato da molti secoli se non già al tempo dei Romani. La zona si caratterizza per i sedimenti alluvionali classici della Pianura Padana, con geologie argillose, sabbiose e limose. Questo terreno fornisce nutrienti essenziali al vitigno, permettendone inoltre la giusta maturazione e la protezione contro le avversità derivate dall'umidità, come il marciume, grazie ad un drenaggio ottimale.

Il Lambrusco Salamino viene generalmente vinificato in purezza, anche se non mancano assemblaggi con piccole percentuali del vitigno Ancellotta e Fortana. In ogni caso i vini hanno colori rubino, con il classico corpo frizzante dei Lambruschi. La spuma si presenta quindi fine, con sfumature violette presenti anche al corpo del vino. I profumi anche qui sono i classici del Lambrusco, sempre fruttati di piccoli frutti rossi contorniati da lievi sentori vinosi e di mosto. La gamma olfattiva fresca si riflette anche al palato, che viene equilibrato da una vena sapida. L'acidità si presenta ricca, rinfrescante, per un vino semplice da bere, chiaramente giovane. Il corpo comunque è nella media, reso leggero dalla bassa gradazione alcolica. Questo ne fa un ottimo vino per i primi al sugo, ma anche con il maiale e più raramente con arrosti di carni bianche.

È parte essenziale e spesso in purezza del Lambrusco Salamino di Santa Croce.